Roberta Foschi Nutrizione Sportiva TIPI DI PROTEINE IN POLVERE: quanti ne conosci?

TIPI DI PROTEINE IN POLVERE: quanti ne conosci?


tipi-di-proteine-in-polvere

Tipi di proteine in polvere, quanti ne conosci? Scopri i 6 più usati!

Guida pratica ai diversi tipi di proteine in polvere!

Quali tipi di proteine in polvere conosci? quali sono le migliori formulazioni per te? e da quali fonti provengono?
Guida pratica ai diversi tipi di proteine in polvere!

Nell’ultimo articolo abbiamo visto cosa sono leproteine in polvere e come utilizzarle. Oggi andremo a conoscere le più famose e usate! Scopriamole insieme:

Le proteine in polvere provengono sia da fonti animali che vegetali ed esistono in 3 forme principali:

Proteine concentrate: prodotti contenenti dal 60% al 80% di proteine (la restante percentuale è costituita da carboidrati e grassi). Sono estratte dagli alimenti attraverso calore, acido o enzimi ed hanno un tempo di assimilazione compreso tra un’ora e un’ora e mezza.

Proteine isolate: a differenza delle prime subiscono un processo di filtrazione che permette di raggiungere una maggiore purificazione. In un prodotto a base di proteine isolate avremo una percentuale di pro del 90-95%. Queste proteine vengono assorbite nel giro di 30-60 minuti.

Proteine idrolizzate: le proteine idrolizzate sono ottenute attraverso un ulteriore processo che rompe i legami tra gli aminoacidi delle proteine, consentendo un assorbimento più veloce compreso tra 15 e 40 minuti.

Scopriamo i tipi più comuni di proteine in polvere:

  • PROTEINE DEL SIERO DEL LATTE:
    Le famose WHEY PROTEIN, sono ottenute dal siero del latte (sottoprodotto della produzione del formaggio). Contengono tutti gli aminoacidi essenziali ed essendo digerite rapidamente sono spesso utilizzate nel post allenamento.

 

tipi-di-proteine-in-polvere

  • CASEINA:
    Questa proteina è ottenuta per separazione dal latte. E’ una proteina a lento rilascio, viene assorbita e digerita lentamente; questo perché forma una sorta di gel che determina il rallentamento dello svuotamento gastrico, ritardando l’assorbimento degli aminoacidi nel sangue. Per questo motivo viene normalmente presa prima di andare a dormire per sopperire al catabolismo proteico notturno.
  • PROTEINE DELLA SOIA:
    Le proteine della soia costituiscono una valida alternativa per chi cerca una fonte vegetariana/vegana. Contengono tutti gli amminoacidi essenziali e sono assorbite rapidamente, per cui utili nel post workout.
  • PROTEINE DEL PISELLO:
    Anche questo tipo di proteine risultano essere di rapido assorbimento per cui vengono utilizzate nel post-allenamento. Come le proteine della soia sono un’ottima variante vegetale, sebbene rispetto a quest’ultime non presentino un profilo aminoacidico completo (mancano infatti della metionina).
  • PROTEINE DELLA CANAPA:
    Altra fonte vegetale in larga espansione. Presenta un profilo aminoacidico completo anche se i livelli di lisina e leucina risultano particolarmente bassi.
  • PROTEINE DELL’UOVO:
    Queste proteine sono ottenute solitamente dall’albume d’uovo ma esistono anche proteine in polvere ottenute da uova intere. Essendo proteine di origine animale presentano tutti e 8 (9) gli aminoacidi essenziali ed entrambe le soluzioni sono utilizzate dopo l’allenamento. 

    Hai in programma una competizione? Scopri l’integrazione con le maltodestrine e la creatina!

Tipi di proteine in polvere. SITOGRAFIA:
https://www.efsa.europa.eu/it/press/news/120209
http://www.sinu.it/html/pag/07-PROTEINE.asp
www.salute.gov.it
http://www.fao.org/3/a-as686o.pdf

TopBack to Top